Ofelia? Senza compromessi

Diversamente bionda, La La blend, Scarlet, Beergamotta, La Cancelliera. Sono tante le sorelle della famiglia Ofelia, una delle sperimentazioni più anticonformiste del panorama dei birrifici italiani. E dopo averle provate, anche a voi staranno stretti i soliti stili birrari tradizionali!

Il prodotto. Ogni birra meriterebbe un approfondimento a sé, tanto è ricercata la cura di ogni dettaglio. Ne farò parlare una per tutte, La Speltina. Una blanche ad alta fermentazione, ispirata al gusto belga di birre a base di frumento non maltato. Qui è stato usato il farro spelta, antenato del grano tenero e uno dei cereali più antichi coltivati a memoria d’uomo. Birra fresca, profumata con fiori di sambuco, decisa e secca con il sapore acidulo delle bucce di limone ed il retrogusto piccante del pepe nero. Una birra da aperitivo, ma perfetta anche a tavola. Immancabile.

Prezzo: 
Dove: presso il Birrificio Ofelia, sul sito Birra Life, oppure chiedila nel tuo bar/ristorante di fiducia (da Vicenza arriva ovunque, anche a Battipaglia!)
Abbinamenti: carni bianche e salumi, pesce, fritti, aperitivo

Birra Ofelia©Birrificio Ofelia

La storia. Ciò che affascina di questa esperienza è la genesi del birrificio. Come negli amori più travolgenti, il fuoco scocca da una scintilla. Andrea Signorini e Lisa Freschi, passato estraneo alla fermentazione, dopo un viaggio in Belgio nel 2007 restano affascinati dalla realtà di quei birrifici. La Bresserie De Ranke stravolge la loro vita (professionale e non) e non possono ignorare la chiamata. Ispirati dalla tradizione belga di ricerca dei gusti particolari e di trattamento attento delle materie prime, decidono di iniziare a sperimentare, a studiare, a combinare gusti e profumi.
Nel 2012 aprono finalmente il proprio “ultramicro-birrificio”, come lo definiscono loro: a Sovizzo, nel Vicentino, un impianto da soli 1.2 ettolitri. Ma non si accontentano e continuano ad affinare le ricette. Fino al 2016, anno della svolta. A poca distanza dalla sede storica aprono un impianto 10 volte più capiente ed hanno l’intuizione di allestire una tap room, uno spazio dove rilassarsi, stuzzicare qualcosa e nel frattempo poter bere tutti i prodotti Ofelia proprio “alla sorgente” (grazie a pompe e spine che li fanno confluire dallo stabilimento).

La cura dei dettagli. Sovizzo è un piccolo paese della provincia di Vicenza, ma il suo rapporto con i due fondatori di Ofelia è rimasto molto stretto nonostante l’espansione dell’azienda. Tutte le materie prime reperibili in loco vengono valorizzate nella composizione delle ricette, come il farro spelta, le erbe, i fichi e l’uva.
Ma ogni prodotto ha una sua storia particolare, tutta da scoprire. Così non sorprende trovare i luppoli della West Coast nella Uill Iu Bai, pale ale americana, o note di agrumi e frutta tropicale nell’Infrad-IPA, session ipa tutta estiva da bere sotto l’ombrellone.
Menzione speciale per la Lucciola, birra di Natale che vede l’utilizzo di fichi secchi e uvetta, come il tradizionale dolce vicentino, la “putana”!

Il brand. Lisa Freschi detta la linea marketing del birrificio Ofelia, e la detta alla grande! Il packaging delle birre Ofelia è semplice e lineare e forse proprio per questo facilmente riconoscibile. Un’etichetta color beige si staglia sulla bottiglia di vetro scuro ed un logo nero, estremamente stilizzato e diverso per ogni prodotto, fornisce un primo suggerimento su che tipo di birra si andrà a stappare. I nomi poi, come già avrete intuito, sono tutto un programma. La Uill Iu Bai fa il verso al “will you buy?” maccheronico dei primi emigrati italiani negli USA. La La La blend, con LAmpone e LAvanda, richiama il film La la land. La The Dark Side of Saison omaggia i Pink Floyd. Ognuna ha una storia da raccontare.
Insomma, niente è lasciato al caso. Anche questo significa cura del dettaglio: per espandersi, la curiosità del consumatore è vitale.

E voi, cosa state aspettando a farvi travolgere da quest’ondata di novità?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close